Addio al maestro Ennio Morricone

Pubblicato il 6 Luglio 2020

Quando la musica incontra un grande compositore diventa immortale.

Oggi ci ha lasciato il maestro Ennio Morricone che si è spento alla veneranda età di 91 anni in una clinica romana. Nei giorni scorsi era stato ricoverato a causa di una caduta che gli aveva provocato la rottura del femore. Secondo quanto si apprende, la morte di Morricone sarebbe avvenuta proprio in seguito alle complicazioni sopraggiunte dall’incidente.

Nato a Roma il 10 novembre del 1928, Morricone ha composto più di 500 melodie per il cinema e la televisione. Non solo, anche la musica pop italiana degli anni ’60 – da Edoardo Vianello, Mina e tanti altri – ha visto il suo zampino. Il sodalizio con il collega Sergio Leone gli aprì le porte del mondo “spaghetti western”.


La sua carriera è stata segnata da continui successi: dalla stella sulla Walk of Fame di Los Angeles, all’Oscar alla carriera del 2007, fino all’intestazione di un asteroide.

Tra le colonne sonore più belle della storia del cinema italiano e internazionale, firmate dal maestro, abbiamo: “Per un pugno di dollari”, “Mission”, “C’era una volta in America”, “Nuovo cinema Paradiso”, “Malena”, “Django Unchained” e “The Hateful Eight”.


In un’intervista aveva dichiarato: «Ogni volta cerco di realizzare una colonna sonora che piaccia sia al regista, sia al pubblico, ma soprattutto deve piacere anche a me, perché altrimenti non sono contento. Io devo essere contento prima del regista. Non posso tradire la mia musica».

E così è stato, fino al suo ultimo respiro.



Stai ascoltando

Title

Artist

Background