Che musica abbiamo ascoltato in quarantena?

Pubblicato il 8 Maggio 2020

Tablet, radio, cellulari e computer: nessun dispositivo è stato risparmiato dalla nostra spasmodica voglia di ascoltare buona musica. Mai come in quarantena, questo piccolo gesto è stato fondamentale per mantenere una parvenza di normalità, una sorta di routine palliativa. Quali sono le canzoni e gli artisti che più abbiamo apprezzato e che ci hanno fatto compagnia? Scopriamolo subito!

Le canzonissime

Nel turbine delle canzoni virali, sulle principali piattaforme musicali come Spotify, troviamo l’inno di Mameli con cui – bandiera alla mano o sul balcone – abbiamo manifestato una rinnovata voglia di comunità.

Seguono Nel blu dipinto di blu (Domenico Modugno), Azzurro (Adriano Celentano), Ma il cielo è sempre più blu (Rino Gaetano) e Bella ciao nella versione di Najwa, resa celebre dalla serie tv targata Netflix, La Casa di Carta.


Le principesse delle classifiche

A governare incontrastata dall’alto dei suoi 16 anni è Anna Pepe: la più giovane artista italiana ad aver mai raggiunto il vertice della classifica dei singoli in Italia. La sua Bando è stata la colonna sonora ufficiale del lockdown con oltre 22 milioni di stream, disco d’oro, presenza fissa in classifica Spotify e Fimi. Non solo, è stato realizzato anche un remix del brano, in collaborazione con i rapper Gemitaiz e Madman, che ha letteralmente fatto il botto. Bando non ha spopolato solo in Italia ma è apparso anche nelle classifiche Viral Spotify di paesi come: Danimarca, Francia, Usa, Svizzera, Austria, Finlandia, Canada, Svezia e molti altri.

Si difendono bene anche altre due colleghe donne: Elodie con Andromeda e Levante con Tiki Bom  Bom.


Una top 10 all’insegna delle nuove tendenze

Le prime posizioni masticano il linguaggio del rap e della trap. Spuntano artisti come Mahmood, Marracash, Shiva, Mr. Rain, Drefgold, Nitro, Tha Supreme, Ghali, Fasma.

I brani sanremesi si difendono bene: rimangono nella top i Pinguini Tattici Nucleari ed Elettra Lamborghini. A questi si aggiunge la vincitrice di Amici Gaia. Presenti anche Achille Lauro, Gazelle e Tommaso Paradiso.

La speranza “viaggia” su Youtube

Il pubblico variegato della nota piattaforma video ha promosso alla grande brani come: Andrà tutto bene (Elisa e Tommaso Paradiso), Fuori la paura (Nomadi con Paolo Belli), Non è inutile (Luca Barbarossa), Grazie (Carl Brave). Il maggior successo è stato registrato dalla canzone Rinascerò rinascerai, dedicata alla ferita città di Bergamo, firmata Roberto Facchinetti e D’Orazio (Pooh) che si è portata a casa 14 milioni di visualizzazioni.

Sicuramente abbiamo le emozionanti riprese del concerto di Andrea Bocelli in Duomo che ha totalizzando ben 39 milioni di visualizzazioni. Altra esibizione seguitissima è stata quella di Zucchero che, in una deserta Piazza San Marco a Venezia, ha cantato quella che è la versione italiana di No time for love like now (Michael Stipe).

Lacrime di diverso tipo ci sono scese con la divertente parodia di Checco Zalone con la canzone L’ immunità di gregge.

Le rotazioni radiofoniche

Le rotazioni radiofoniche, in questo difficile periodo, hanno cercato di mantenere la normalità sostituendo come di consueto le canzoni in classifica con le nuove entrate. Molto amate e suonate sono state sicuramente Ringo Starr dei Pinguini Tattici Nucleari, Viceversa di Francesco Gabbani e Fai rumore di Diodato.



Stai ascoltando

Title

Artist

Background