Tutto quello che c’è da sapere sul Concertone del 1 maggio a Roma

Scritto da on 30 Aprile 2019

A poche ore dall’evento musicale gratuito più atteso d’Italia – che inaugura una stagione estiva ricca di festival e tour – vi facciamo un piccolo riassunto di tutto quello che c’è da sapere per vivere al meglio il concerto del 1 maggio a Roma.

Cos’è Concertone

Soprannominato così per la mole di artisti che vi si esibiscono – e per le migliaia di spettatori che vi prendono parte – il concerto del 1 maggio non è solo un modo per celebrare la festa dei lavoratori.

È un’occasione per guardare, musicalmente parlando, al futuro senza però, scordarsi del passato e di quella che è la vastissima tradizione musicale italiana. Non a caso, le sue origini risalgono al 1990 e gli hashtag ufficiali sono: #1M2019  #UNPASSOAVANTI  #LAMUSICAATTUALE.

È per questo che sul palco allestito in Piazza San Giovanni Luterano si alterneranno artisti provenienti da diversi generi musicali e parti d’Italia per un totale di: 8 intense ore di musica live – dalle 15.00 a mezzanotte – in diretta su RAI 3 Rai Radio2.

Prodotto e organizzato da iCompany e promosso dalle maggiori sigle sindacali – CGIL, CISL e UIL – ha come direttore artistico Massimo Bonelli.

Dove e quando

Il concerto si terrà a Roma in piazza San Giovanni Luterano dalle ore 15.00 a mezzanotte. Avrà anche un “opening act live” che partirà alle ore 13:30 e sarà dedicato alla sola piazza.

Per chi non potesse prendervi parte, verrà trasmesso in diretta su RAI 3 e Rai Radio2. In streaming invece sarà disponibile gratuitamente sul portale RaiPlay.

I conduttori

Conduttrice dell’evento e unica donna presente è ancora una volta Ambra Angiolini che farà coppia – come nella precedente edizione del 2018 – con il frontman de Lo Stato Sociale, Lodo Guenzi.

A proposito di ciò, Angiolini in una recente intervista per Blogo ha sottolineato che: «Vorrei non averlo fatto l’anno scorso perché la dose di inconsapevolezza e il non conoscere l’impatto con la folla oceanica di Piazza San Giovanni è stato determinante per essere giusti e allineati. Quest’anno ci arrivo con tutti che mi dicono “Dai, lo hai già fatto l’anno scorso”. Ecco, lavorerò per dimenticarmi di averlo condotto l’anno scorso».

E a proposito delle polemiche inerenti il famoso maglioncino da 300 euro, l’attrice ha commentato: «Dopo otto ore di deliri, di ricerche, di ragionamenti, di testi, di colloqui con gli autori, ti accorgi che tutta la bellezza si è risolta in un maglioncino. Non è accettabile. E ho smesso di accettare l’inaccettabile, a costo di tirarmi dietro tutte le critiche della Terra. È giusto oggi far sentire la buona educazione, il buon senso e riportarli in auge. È proprio necessario».

I cantanti

Sul palco vedremo: Noel Gallagher, Ghali, Subsonica, Carl Brave, Manuel Agnelli feat Rodrigo D’Erasmo, Gazzelle, Canova, Pinguini Tattici Nucleari, Coma_Cose, Anastasio, Fast Animals and Slow Kids, Eugenio in Via Di Gioia, La Municipàl, Bianco feat Colapesce, La Rappresentante di Lista, Omar Pedrini, Izi, Lemandorle, Eman, Dutch Nazari, La Rua, Orchestraccia e Fulminacci.

Non solo, anche tanti cantanti provenienti da questa edizione del Festival di Sanremo 2019: Daniele Silvestri, Achille Lauro, Ghemon, Negrita, The Zen Circus, Rancore, Ex Otago e Motta.

In line up ci saranno anche i 3 vincitori del contest del Concertone: I TRISTI, GIULIO WILSON, MARGHERITA ZANIN. Poi, YLENIA LUCISANO (artista selezionata da DOC LIVE), FERDINANDO (vincitore del Barezzi Contest dedicato alla rielaborazione delle opere di Giuseppe Verdi), WALTER CELI (vincitore di Arezzo Wave 2018) e PUNTO.EXE (dal contest musicale per la Sicurezza Stradale).

Il vincitore assoluto di 1M NEXT 2019 verrà proclamato durante l’evento.

La scaletta dei cantanti

La Rua, Ylenia Lucisano, I Tristi, Giulio Wilson, Margherita Zanin, Fulminacci, Eman, Lemandorle, Izi, La Rappresentante di Lista, Eugenio in Via di Gioia, Bianco e Colapesce, Dutch Nazari, Fast Animals and Slow Kids, La Municipàl, Pinguini Tattici Nucleari, Coma_Cose, Canova, Rancore, Ex-Otago, Anastasio, Zen Circus, Ghemon, Omar Pedrini, Noel Gallagher’s High Flying Birds, Carl Brave, Manuel Agnelli, Daniele Silvestri, Achille Lauro, Gazzelle, Subsonica, Ghali,Motta, Negrita, Orchestraccia.

Viabilità e trasporto pubblico

La viabilità della Capitale subirà alcune rilevanti modifiche: le strade intorno a Piazza San Giovanni verranno chiuse al traffico.

Molti autobus subiranno delle modifiche per quanto riguarda il percorso. Nello specifico: 3, 1, 51, 81, 85, 87, 218, 360, 590, 665, 673, 792 e anche le linee notturne N1, N10, N11 e N28. Il capolinea Porta San Giovanni verrà temporaneamente sospeso. Per tutte le info, cliccare Atac.

Per quanto riguarda le linee della metropolitana A e B, alcune stazioni verranno completamente chiuse al pubblico. L’orario di chiusura delle stesse invece, dalle 23.30 verrà posticipato all’1.30.

Le fermate di metro più vicine per raggiungere il concerto sono: Manzoni e Vittorio Emanuele.

Sicurezza

Oltre alle transenne disposte per garantire la sicurezza dei partecipanti, ci si dovrà sottoporre a dei controlli di routine. Saranno presenti dei varchi muniti di metal detector che permetteranno di accedere alla piazza.

Non sarà possibile introdurre bottiglie, contenitori in vetro e plastica e lattine. All’interno della zona rossa saranno stati allestiti appositi punti ristoro in cui acquistare cibo e bevande e bagni chimici.


Continua a leggere

Prossimo articolo

#LatteMiele


Thumbnail
Articolo precedente

A far la radio comincia Luca


Thumbnail
Stai ascoltando

Title

Artist

Background